Jerry Lewis, la divertente scena della macchina da scrivere

Jerry Lewis, la divertente scena della macchina da scrivere

Jerry Lewis è nato a Newark, nel New Jersey, il 16 marzo del 1926 ed è stato tra i più famosi, importanti e divertenti comici a livello internazionale per oltre un trentennio, dagli anni 50 in poi.

Il film in cui appare per la prima volta è nel 1949, in La mia amica Irma (My Friend Irma), diretto da George Marshall, seguito nel 1950 da Irma va a Hollywood (My Friend Irma Goes West) del regista Hal Walker. Questi sono i primi due film, di un totale di diciassette lungometraggi, che lo hanno visto protagonista al fianco di Dean Martin, con il quale ha formato un sodalizio artistico di grande successo fino al 1956, anno in cui con Hollywood o morte! (Hollywood or Bust), diretto da Frank Tashlin, il due comico si sciolse, interrompendo per sempre un idillio artistico mettendo a dura prova anche una grande amicizia. Tra i film alcuni sono davvero indimenticabili come Occhio alla palla (The Caddy), di Norman Taurog (1953), Il circo a tre piste (3 Ring Circus), di Joseph Pevney (1954), Il nipote picchiatello (You're Never Too Young), di Norman Taurog (1955), Artisti e modelle (Artists and Models), di Frank Tashlin (1955).

Jerry Lewis Dean Martin film

Da lì in poi Jerry Lewis proseguì la carriera da solista sia come attore che regista partecipando da protagonista, con tutto lo straordinario talento che lo ha contraddistinto, in tantissime commedie di successo. Tra queste Ragazzo tuttofare (The Bellboy), di Jerry Lewis (1960), Il Cenerentolo (Cinderfella), di Frank Tashlin (1960), Dove vai sono guai (Who's Minding the Store?), di Frank Tashlin (1963), Jerry 8¾ (The Patsy), di Jerry Lewis (1964), I sette magnifici Jerry (The Family Jewels), di Jerry Lewis (1965), Re per una notte (The King of Comedy), di Martin Scorsese (1982).

In Dove vai sono guai è inserita una delle sequenze più celebri e spassose mai realizzate, dove è insito tutto il talento esplosivo di Jerry Lewis, una vera e propria leggenda della comicità. Si tratta di quella scena in cui mima di scrivere a macchina a suon di musica, sulle note del brano The Typewriter di Leroy Anderson. Eccola:

Jerry Lewis, macchina da scrivere, filmJerry Lewis, macchina da scrivere, filmJerry Lewis, macchina da scrivere, film

Condividi Lascia un commento

Voto 5.00 su 5

giudizio di 1 votanti

Autore

Commenti (0)

Lascia un Commento

La tua e-mail non sarà resa pubblica, i campi obbligatori sono contrassegnati con *