Ficarra e Picone chiudono il Festival Internazionale di Roma

Ficarra e Picone chiudono il Festival Internazionale di Roma

Ragazzi, abbiamo appena saputo che il nostro nuovo film è stato selezionato per chiudere il Festival Internazionale del Cinema di Roma. Commossi, ringraziamo e "Andiamo a quel paese"- Salvo e Vale . E' la simpatica risposta del duo comico alla scelta che vede il loro nuovo film protagonista al prossimo Festival Internazionale di Roma.

Il Festival Internazionale del Film di Roma, giunto alla nona edizione, che si svolgerà presso l’Auditorium Parco della Musica nel periodo che va dal 16 al 25 ottobre, avrà l’elemento distintivo, sia in apertura che in chiusura, dalla commedia italiana. Infatti in apertura ci sarà il nuovo film di Alessandro Genovesi intitolato “Soap Opera” interpretato da Fabio De Luigi, Cristiana Capotondi, Ricky Memphis, Elisa Sednaoui, Chiara Francini, Ale e Franz, Diego Abatantuono, mentre in chiusura vedremo la nuova fatica cinematografica di Ficarra e Picone dal titolo “Andiamo a quel paese”con Fatima Trotta, Tiziana Lodato, Nino Frassica.

Alessandro Genovesi con il suo Soap Opera porta sul grande schermo una vivace commedia ambientata la notte di Capodanno che vede intrecciarsi le storie, fatte di equivoci e di sentimenti, di complicità e di contese, che vivono gli inquilini di un condominio. Il film ha un cast di notevole bravura e simpatia. In Andiamo a quel paese, Ficarra e Picone sono autori della sceneggiatura, registi ed interpreti principali. Dopo Nati stanchi, Il 7 e l’8, La Matassa e Anche se è amore non si vede, ambientano la loro nuova commedia ancora una volta in Sicilia portando in scena le divertenti vicende di due disoccupati che in periodo di forte crisi tornano nel loro paese d’origine, Monteforte, dove la vita è meno cara ed è più facile tirare avanti, dopo una permanenza un una grossa città, predisponendo originalissime e spassosissime soluzioni per affrontare le attuali difficoltà economiche.Soap Opera

Marco Müller, Direttore artistico del Festival, dichiara: “In questi due film italiani trova nuova vita l'anima della commedia e lo spirito del comico: in Soap Opera, l'anima appassionata e tenera, la felicità sorgiva della commedia; e in Andiamo a quel paese, lo spirito generoso ma gaglioffo del cinema comico, la galleria multiforme di maschere e tipi irriducibili alle pretese di ragionevolezza della contemporaneità del cinema comico. Due film che parlano anche di una competenza profonda (industriale e artigianale), che può esprimersi tanto nella creazione di un universo di cinema-cinema a Cinecittà (Soap Opera), quanto nella reinvenzione cinematografica dei luoghi reali (Andiamo a quel paese - che rivisita la Sicilia di Germi). Una famiglia di grandi attori in stato di grazia, in Soap Opera, e una tribù di straordinari caratteristi (anche non professionisti) che circondano un fenomenale duo comico, sono i complici necessari di questi due modi, appassionati e affascinanti, di ritrovare il respiro inesauribile della comicità italiana”.

Giampaolo Letta, amministratore delegato di Medusa Film, ha dichiarato: “Siamo onorati di contribuire con i nostri due film a disegnare questo arco ideale tra apertura e chiusura del Festival Internazionale del Film di Roma. Ci piace l’intuizione del Direttore Müller di voler offrire un’occasione importante ad un genere che solitamente non frequenta i festival, con le motivazioni qualitative del tutto condivisibili che accompagnano la sua scelta. E a nostra volta condividiamo con i partner produttivi di Colorado per Soap Opera e Tramp per Andiamo a quel paese gli esiti straordinari di un lavoro fatto, come sempre, con entusiasmo e passione, rinnovando da parte di Medusa e del Gruppo Mediaset il grande e sostanziale impegno nel cinema italiano”.

Leggi la recensione del film: Andiamo a quel paese

Condividi Lascia un commento

Voto 5.00 su 5

giudizio di 5 votanti

Autore

Commenti (1)

  • eva

    eva dice:26-09-2014 alle 08:24:31

    Finalmente in un festival italiano risalta la commedia italiana. Poi Ficarra e Picone sono una garanzia Replica

Lascia un Commento

La tua e-mail non sarà resa pubblica, i campi obbligatori sono contrassegnati con *