Green Book, premi, incassi e curiosità sul film Oscar

Green Book, premi, incassi e curiosità sul film Oscar

Green Book ha trionfato agli Oscar 2019 ottenendo 3 statuette. Anche se Bohemian Rhapsody, altro capolavoro della stagione cinematografica in corso, ne ha ottenuto uno in più come numero totale di premi, è innegabile che il film diretto da Peter Farrelly ha ottenuto quello certamente tra i più ambiti in assoluto, l'Oscar per il MIGLIOR FILM.

I 3 Oscar arrivano dopo i successi ottenuti ai Golden Globe:  miglior film, commedia o musical, migliore attore non protagonista (Mahershala Ali) e migliore sceneggiatura. Praticamente in entrambi le competizioni cinematografife su 5 candidatute totali ha ottenuto 3 premi:

Oscar: Miglior film (Jim Burke, Brian Hayes Currie, Peter Farrelly, Nick Vallelonga, Charles B. Wessler) - Migliore attore non protagonista (Mahershala Ali) - Migliore sceneggiatura originale (Nick Vallelonga, Brian Currie e Peter Farrelly) - Candidatura per il migliore attore protagonista (Viggo Mortensen) - Candidatura per il miglior montaggio (Patrick J. Don Vito)
Golden Globe: Miglior film commedia o musicale - Miglior attore non protagonista (Mahershala Ali) - Migliore sceneggiatura (Brian Hayes, Peter Farrelly e Nick Vallelonga) - Candidatura per il migliore attore in un film commedia o musicale (Viggo Mortensen) - Candidatura per il miglior regista (Peter Farrelly)

Green Book ha ottenuto tanti altri riconoscimenti presso diversi Festival internazionali: Palm Springs International Film Festival, Santa Barbara International Film Festival, Chairman's Vanguard Award, Toronto International Film Festival, American Film Institute, British Academy Film Awards, Satellite Award, AACTA International Awards, Screen Actors Guild Award ecc..

Green Book, premi, incassi, curiositàIl film ha come protagonisti Viggo Mortensen e Mahershala Ali e racconta l'amicizia (vera) tra il buttafuori italoamericano Tony Lip (pseudonimo di Frank Anthony Vallelonga) e il pianista afroamericano Don Shirley nell'America nei primi anni sessanta, periodo in cui erano ancora in vigore le leggi Jim Crow, ovvero le leggi statali che prevedevano per gli afroamericani lo status di separati ma uguali, e che di fatto sancivano nei posti pubblici la separazione tra bianchi e neri. Nel cast, oltre ai due principali interpreti, Linda Cardellini, Don Stark, P.J. Byrne, Sebastian Maniscalco, Brian Stepanek e Nick Vallelonga.

Sul film, ormai anche grande successo al botteghino, si sa molto se non tutto; ma sul titolo "Green Book".. non tutti sanno però perché si chiama proprio così.. Ecco il motivo:

La separazione tra bianchi e neri, sancita dalle citate Leggi Crow, era molto più evidente in alcuni stati del sud, proprio quelli in cui nel film Don Shirley va in tour. Quindi per il pianista afroamericano è indispensabile sapere dove fermarsi a mangiare, dormire e far benzina. Per questo fa affidamento su una guida appositamente pensata per i neri: The Negro Motorist Green Book. Questa guida venne usata per diversi decenni dai neri che volevano viaggiare negli anni della Segregazione.

Addirittura, ad eccezione del periodo durante la Seconda guerra mondiale, The Negro Motorist Green Book venne pubblicata in edizione annuale, per ogni anno dal 1936 al 1964. Le prime edizioni degli anni '30 erano composte da una quindicina di pagine, poi via via le pagine della guida aumentavano arrivando a superare, negli anni '60, le cento pagine. L’ideatore delle guide fu Victor Hugo Green, un impiegato delle poste afroamericano, che proprio per il suo lavoro è riuscito a mettere su una rete di contatti in tutto il paese, grazie alla quale poteva informarsi dove i viaggiatori neri potevano rivolgersi senza rischiare di essere cacciati. In alcune zone le strutture indicate comprendevano anche le cosiddette “tourist homes”, cioè camere affittate dai privati.

Dal 1952 Green sfruttò la guida anche per aprire un’agenzia di viaggi. Victor Hugo Green morì nel 1960, ovvero due anni prima del periodo del film, ambientato nel 1962. Invece nel 1964, ovvero quattro anni dopo la sua morte, fu varata la Civil Rights Act, la legge che dichiarò illegali le disparità di registrazione nelle elezioni e la segregazione razziale nelle scuole, sul posto di lavoro e nelle strutture pubbliche in generale. La legge, che abolì tutte le leggi discriminatorie nei confronti dei neri, invalidò le leggi Crow nel sud degli Stati Uniti.

I Green Book quindi furono fondamentali per molti neri perchè consentirono loro di spostarsi con un’automobile, di creare una rete di contatti e di sentirsi parte di un paese che potevano visitare. Per questo la guida è diventata un vero e proprio oggetto di culto ed ancora oggi viene ripubblicata in alcune edizioni celebrative.

Green Book, premi, incassi, curiosità
Ecco il trailer del film:

Interpreti e personaggi del film:
    Viggo Mortensen: Tony Lip
    Mahershala Ali: Don Shirley
    Linda Cardellini: Dolores
    Mike Hatton: George
    Don Stark: Jules Podell
    Sebastian Maniscalco: Johnny
    P. J. Byrne: produttore discografico
    Brian Stepanek: Graham Kindell
    Iqbal Theba: Amit
    Dimitar Marinov: Oleg

Green Book, premi, incassi, curiosità

Green Book, uscito al cinema il 31 Gennaio scorso distribuito da Eagle Pictures, ha incassato finora circa 6 milioni e 500 mila euro grazie ad un ottimo riscontro di pubblico che ha superato un milione di spettatori.

Condividi Lascia un commento

Voto 5.00 su 5

giudizio di 3 votanti

Autore

Commenti (1)

  • Roberto

    Roberto dice:02-03-2019 alle 21:53:48

    Bellissimo film. Il migiore che ho visto quest'anno . Replica

Lascia un Commento

La tua e-mail non sarà resa pubblica, i campi obbligatori sono contrassegnati con *