I nuovi droidi di Star Wars: C2-B5 e K-2SO

I nuovi droidi di Star Wars: C2-B5 e K-2SO

Durante una delle ultime puntate  dello Star Wars Show, in programma il mercoledì in USA, è stato presentato un nuovo droide imperiale che sarà protagonista di Rogue One- A Star Wars Story, primo spin-off della saga in uscita il prossimo 15 dicembre. Si tratta di C2-B5, un droide dell’Impero, adibito a compiti di manutenzione dell’armata imperiale e che, da come si vede nella foto in modo fin troppo evidente, fa parte della stessa linea di astromeccanici del tanto prezioso e simpatico R2-D2 (C1-P8 nel primo adattamento italiano).C2-B5 droide imperiale

Infatti  C2-B5 è la versione total-black di R2-D2 e pone l’attenzione sull’uso dei droidi da parte dell’Impero che, considerandoli solamente come macchine al contrario dei ribelli, per mantenerne il totale controllo provvede regolarmente alla cancellazione della memoria con periodiche verifiche al fine di limitare l’utilizzo autonomo delle sue grandi capacità.K-2SO, droide imperiale

Quindi in Rogue One: A Star Wars Story ci sarà una nuova coppia di droidi: K-2SO (lo spilungone della foto),  un droide imperiale convertito e adesso fedele all'Alleanza della ribellione, e appunto C2-B5 ("cupo" fratellastro di R2-D2). Se K-2SO era già noto da tempo, C2-B5 è invece un’assoluta new-entry.

Forse in Rogue One assisteremo ad alcune gag già vissute nel rapporto tra R2-D2  e C-3PO ma, se così sarà, certamente in chiave più cupa. Infatti in generale, a differenza di Episodio VII, questo spin-off , in cui vedremo un gruppo di ribelli impegnati ad impossessarsi dei piani segreti per la costruzione della terrificante Morte Nera, è caratterizzato da un tono dark che lo lega ancor di più alla trilogia originale.

CLICCA QUI per vedere il nuovo trailer ufficiale del film.

Nella foto sotto una bella posa di R2-D2 e C-3PO insieme.

R2-D2  e C-3PO

Leggi la recensione del film: Rogue One: A Star Wars Story

Condividi Lascia un commento

Voto 5.00 su 5

giudizio di 3 votanti

Autore

Commenti (0)

Lascia un Commento

La tua e-mail non sarà resa pubblica, i campi obbligatori sono contrassegnati con *