Cetto c'è, senzadubbiamente, torna Antonio Albanese nei panni del politicante

Cetto c'è, senzadubbiamente, torna Antonio Albanese nei panni del politicante

Distribuito da Vision Distribution, oggi arriva in sala Cetto c'è, senzadubbiamente, nuovo film con protagonista lo strampalato personaggio calabrese di Cetto La Qualunque, a dieci anni dalla sua elezione a Sindaco di Marina di Sopra. E torna Antonio Albanese (ovviamente!!) nei panni del celebre politicante, tanto zoticone corrotto e scostumato quanto divertente, questa volta alle prese con nuove avventure che lo vedono impegnato, da improvvisato nobile, a restaurare la monarchia..

Prodotto da Wildside e Fandango, Cetto c'è, senzadubbiamente  è diretto da Giulio Manfredonia e scritto dallo stesso regista in collaborazione con Antonio Albanese e Piero Guerrera.

Cetto c'è, senzadubbiamente è il terzo capitolo della serie cinematografica di Cetto, il personaggio disonesto e imbroglione creato dal comico per il piccolo schermo e poi trasferito al cinema. Questo film arriva dopo Qualunquemente del 2011 e Tutto tutto niente niente del 2012, sempre diretti da Giulio Manfredonia.

Antonio Albanese racconta così:"Fare un personaggio come Cetto che è, allo stesso tempo, volgare, amorale e maschilista,  mi fa vergognare come una bestia quando ci penso e a volte questo mi provoca il torcicollo, un modo per non guardare. E pensare che l'idea di Cetto mi è venuta quando ho visto un giorno un candidato mostrare la foto della moglie del suo concorrente dicendo che era una puttana e dunque il marito un cornuto invotabile".

 Ecco il trailer:

Trama ufficiale del film: A dieci anni dalla sua elezione a sindaco di Marina di Sopra di Cetto la Qualunque si erano perse le tracce. Scopriamo che vive in Germania e, messa da parte ogni ambizione politica, Cetto la Qualunque oggi per i tedeschi è soltanto un irresistibile e pittoresco imprenditore di successo, che considera la Germania una terra di conquiste e la mafia un marchio di qualità. La sua catena di ristoranti e pizzerie infatti spopola; ha una bella compagna tedesca e due suoceri neonazisti che lo guardano con la simpatia riservata ai migranti. Il richiamo della sua terra tuttavia resta forte e la notizia dell’aggravarsi delle condizioni dell’amata zia che lo ha cresciuto, lo induce a tornare sul luogo del delitto e del diletto. In Italia la zia gli rivelerà qualcosa sul suo passato, e sui suoi natali, che cambieranno per sempre il corso della sua vita e, purtroppamente, anche quelli di tutti noi. Cetto torna al comando e questa volta le conseguenze possono essere imponderabili.

Cetto c'è, senzadubbiamente, pilu cinema, chiu pilu pi tuttiCetto c'è, senzadubbiamente, pilu cinema, chiu pilu pi tuttiCetto c'è, senzadubbiamente, pilu cinema, chiu pilu pi tuttiCetto c'è, senzadubbiamente, pilu cinema, chiu pilu pi tutti

Condividi Lascia un commento

Voto 5.00 su 5

giudizio di 6 votanti

Autore

Commenti (0)

Lascia un Commento

La tua e-mail non sarà resa pubblica, i campi obbligatori sono contrassegnati con *