Il nuovo film di Checco Zalone: Quo Vado?

Il nuovo film di Checco Zalone: Quo Vado?

Arriverà a Capodanno 2016 la nuova commedia di Checco Zalone, nuovamente diretto da Gennaro Nunziante. Il film sarà ambientato in Italia (Puglia, Lampedusa, Val di Susa, Sardegna) e nei paesi scandinavi ed affronterà la questione del precariato. Le prime riprese del film, iniziate lo scorso Maggio, sono state realizzate a Conversano, in Puglia, paese in cui l’attore è cresciuto.

Checco Zalone interpreterà un impiegato dell’Ufficio Caccia e Pesca che, licenziato in tronco, sarà costretto a ripartire da zero e, nel tentativo di trovare un nuovo impiego, dovrà viaggiare tra il profondo sud italiano ed il gelido e remoto nord d’Europa. Lino Banfi metterà i panni di un deputato in crisi da corrente politica: “Sarò un senatore che non si capisce di che partito è. Alle volte è di centrosinistra, alle volte è di centrodestra. Uno della vecchia Dc”. Banfi ha aggiunto: “sul set Zalone e Nuziante facevano tutto il giorno la mia imitazione, conoscono a memoria i miei film. Ci siamo incontrati bene anche come carattere. Si accomuna la pugliesità, sentire gli odori, la terra”.Banfi Zalone

Zalone: “Per la prima volta giriamo all’estero. Si parte dalla Puglia, poi la mobilità mi porterà a Lampedusa, fra i profughi, poi in Val di Susa fra i No Tav. Poi in Sardegna. Fino a quando verrò spedito vicino al Polo Nord. Racconto la storia dell’ultimo fortunato, che sono io, che ha il posto fisso, inamovibile, finché arriva la riforma e viene messo in mobilità. È l’odissea di quest’uomo che pur di non lasciare il suo posto fisso è disposto ad andare sino in Norvegia. Da un ufficio a tre metri da casa affronta un cambio radicale di vita che lo porterà in un una cultura totalmente diversa da quella italiana, fatta di gente virtuosa, civile, efficiente, dove il welfare è molto forte. Però sono tutti depressi. E si uccidono. Perché? Lo scoprirete vedendo il film.” Per quanto riguarda le musiche, così come tradizione, ci saranno alcune canzoni inedite che faranno da pilastro sonoro del film: “Per ora ho solo una canzone in inglese un po’ maccheronico e un’altra che vorrei fare come un pezzo di Adriano Celentano, chiamata La prima repubblica non si scorda mai“.

Il film sarà prodotto da Pietro Valsecchi per la TaoDue, sarà diretto sempre da Gennaro Nunziante, e oltre a Zalone ci saranno Maurizio Micheli, Eleonora Giovanardi, Sonia Bergamasco, Massimiliano Montgomery, Angelica Napa, Adam Nour Marino, Fabio Casale e Lino Banfi. Zalone punta a superare gli stratosferici incassi di Sole a Catinelle del 2013, che con ben 52 milioni di euro, è attualmente il film di maggior incasso nella storia del cinema italiano.

Leggi la recensione del film: Quo vado?

Condividi Lascia un commento

Voto 5.00 su 5

giudizio di 1 votanti

Autore

Commenti (0)

Lascia un Commento

La tua e-mail non sarà resa pubblica, i campi obbligatori sono contrassegnati con *