Zalone torna al cinema ed è già record di .. attesa

Zalone torna al cinema ed è già record di .. attesa

A distanza di quattro anni esatti dall’ultima uscita cinematografica (Quo vado? in sala dal 1°Gennaio 2016) torna sul grande schermo, finalmente, Checco Zalone. Tolo Tolo, il titolo della sua nuova commedia, a partire da Capodanno invaderà le sale italiane, e lo farà letteralmente visto che sono più di mille le copie messe a disposizione dalla Medusa film.

In questo film, Zalone, che per la prima volta è anche in veste di regista, affronta un tema davvero scottante, quello dell'immigrazione. E l’azzardata iniziativa che lo ha condotto a sviluppare un tema tanto delicato già è costato un fiume di polemiche scaturite dal solo clip di presentazione: il video musicale “L’Immigrato” ha generato vespai di diatribe, di ragionamenti e di accuse.. peccato che cotanti “insegnamenti” e “rimproveri” provengano spesso da figure che, malgrado non abbiano alcun titolo né morale né culturale, hanno la faccia tosta di apparire in tivù (nei vari talk show spazzatura) o in giornali che depredano contributi statali per essere sfogliati da appena un centinaio di distratti lettori in tutta Italia.

Per non parlare di quei mostri di intelligenza dotati di super cultura cinematografica, i recensori del “bello è solo se lo dico io”, che più che critici cinematografici spesso sono criticoni da complesso d’inferiorità.

Zalone Checco nuovo film Tolo tolo uscitaSulla rete capita anche di imbattersi in conversazioni (che.. pettegolezzi è più adeguato) di gente che vede in Zalone la perdizione dei valori del cinema, a partire da quello muto.., uno sparuto gruppo di esauriti che per apparire venderebbe il proprio cane ad un ristorante cinese!

Per non parlare degli illuminanti interventi di illustri rappresentanti politici e istituzionali italiani, impegnati ad occupare inutilmente postazioni di Stato con abbondante colla super Attak, che anziché dimettersi da qualunque incarico pubblico e liberarci dalla loro ingombrante e nociva presenza, stanno lì a discettare sulle vicende zaloniane accusando il comico pugliese di minare (ancora una volta) la reputazione della classe dirigente italiana....

Tranquilli, sulla vostra reputazione lavorate già bene da soli ed a credito non siamo messi male ma.. malissimo, con e senza il contributo di Zalone.

Quindi a parte tutto e a dispetto della burrasca mediatica Zalone torna, finalmente e fortunatamente, e torna carico e determinato, ed il pubblico che affollerà le sale (un vero e proprio popolo, quello libero da pregiudizi e senza cervellotiche aspettative), è pronto ad accoglierlo per divertirsi e ridere a crepapelle, cosa che, al di là di qualunque artefatto sproloquio delle menti raffinate, è il primo obiettivo dell’artista regista attore comico pugliese.

Poi ovviamente nei suoi film Checco non lesina energie per mandare sane stoccate al mondo dell’economia e della finanza, della politica e dell’impiego pubblico, delle amministrazioni pubbliche e private, della musica e dello spettacolo e …. di tutto il resto che lo rende scomodo ed a taluni antipatico. E che dire: "Checco lo fai benissimo, a meraviglia, continua così!".

Sedicenti moralisti politici economisti sociologi filosofi scienziati appassionati dei film thailando-coreani sottotitolati in aramaico e istruttori d’arte … fatevene una ragione e mettetevi in disparte!

Noi siamo felici perché siamo pronti a ridere e a vedere le sale piene di spettatori che se la spassano, ed in barba alla “estroversa” scaramanzia del bravissimo e geniale Zalone per noi questo non è solo una speranza ma una certezza. Vero Checco??

Condividi Lascia un commento

Voto 5.00 su 5

giudizio di 2 votanti

Autore

Commenti (0)

Lascia un Commento

La tua e-mail non sarà resa pubblica, i campi obbligatori sono contrassegnati con *